Perché Innate?

chiropratico_firenze_RICCARDO_TONINI20160905190

Il sistema chiropratico innate si basa su un sistema di priorità di trattamento. Il dolore lamentato dal paziente viene utilizzato come punto di partenza per comprendere il modo in cui il corpo si è adattato ad alcune interferenze, stress e traumi pregressi per continuare a funzionare comunque.

L’obiettivo, in questo momento, non è semplicemente spegnere il dolore, come farebbe un antidolorifico, ma capire a fondo le ragioni che lo causano. Il dolore è uno dei modi in cui il corpo comunica, come una spia sul quadrante della macchina: spegnerla, senza averne scoperto le cause, permetterebbe una guida tranquilla solo per pochi chilometri per poi svelare un guasto più grave o addirittura una panne. Dopo aver ascoltato con attenzione il paziente, con un’ampia serie di test clinici, studio di esami complementari, analisi posturale, della camminata e della forza muscolare, si riesce a stabilire una priorità di intervento sulle varie interferenze che impediscono al corpo un normale funzionamento e che causano dolori.

Il trattamento è unico per ogni paziente, infatti segue precisamente le priorità e i tempi dettati dal paziente, che, come individuo, è unico nella sua storia e nello stile di vita. Durante la seconda visita, viene analizzato il modo in cui lo stile di vita attuale interferisce, o facilita, il processo di guarigione e quindi si delineano i seguenti punti del trattamento: liberarsi dei sintomi, stabilizzazione della guarigione, mantenimento del benessere.

Per il paziente sportivo, ovviamente, l’allenamento, la preparazione e le competizioni vengono tenute di conto e il trattamento si adatta agli obiettivi di recupero dagli infortuni, in primis, di aumento della performance, di diminuzione del rischio di nuovi infortuni (vedi sezione sport).